Il Sistema Scolastico Giapponese

Il Sistema Scolastico Giapponese

Sei curioso di sapere come è organizzato e come funziona il sistema scolastico giapponese? Leggi di più nel nostro articolo.

L'educazione scolastica è una componente fondamentale per la crescita di qualsiasi individuo. Certamente l'educazione di uno studente italiano, spagnolo o francese è differente rispetto a quella di un ragazzo giapponese

Come già accennato nei nostri articoli precedenti, la cultura giapponese è unica per certi aspetti e anche il suo sistema scolastico non fa eccezione.

Scopri nel dettaglio come funziona il sistema scolastico giapponese:

I Cicli di Studio

In Giappone, l'inizio dell'anno scolastico coincide con l'inizio della primavera. Lo sbocciare dei ciliegi è associato all’idea di un nuovo inizio, all’occasione di ricominciare, alla vita che si rinnova. 

Il sistema scolastico è composto da 5 cicli:

  1. Scuola materna: 3-6 anni (Yōchien)
  2. Scuola elementare: 6 – 12 anni  (Shōgakkō)
  3. Scuola media inferiore: 12 – 15 anni (Chūgakkō)
  4. Scuola media superiore: 15 – 18 anni ( Kōtōgakkō)
  5. College o università (Daigaku)

Di scuola materna ne esistono di due tipi: la scuola hoiku-en comprende anche l’asilo nido e possono accedervi i bambini a partire dai 2 mesi, mentre la scuola yochi-en corrisponde alla scuola materna italiana e accetta bambini dai 3 anni.

Gli Esami

Gli studenti giapponesi chiamano, non a torto, il loro sistema scolastico shiken jigoku, ossia "inferno degli esami". Se in Italia è difficile portare a termine i propri studi universitari, nel paese del Sol levante è difficile entrare.

Dunque, esistono esami di ammissione molto difficili, ma non esami finali.

Bisogna ricordare che questi esami non ci sono solamente quando si vuole entrare all’università, ma bisogna sostenerli ogni volta che si sale di grado scolastico. 

Durante il loro periodo di formazione, i test delle materie sono principalmente scritti, mentre gli orali sono molto rari. 

Nel caso in cui si fallisca l’esame di ammissione, si diventa un ronin, cioè "samurai senza padrone", ovvero uno studente che studia per un anno intero da solo a casa, per ritentare nuovamente il test d’ingresso.

ragazza-giapponese-davanti-al-pc

Le Uniformi

L’uniforme della scuola giapponese, o seifuku, è adottata sia negli istituti pubblici che privati. 

Le uniformi dei ragazzi, chiamate gakuran, sono di solito nere con bottoni d’ottone e colletti alti e rigidi, al contrario quelle delle ragazze, dette fuku, sono blu con gonne a pieghe.

Ultimamente, però, molte scuole stanno cambiando lo stile delle loro divise per renderle più attraenti e comode.

La Mensa Scolastica

In giapponese “shokuiku” significa “il cibo e l’educazione alla nutrizione”. Il termine indica che agli studenti deve essere insegnato cosa e come mangiare. 

La mensa nella scuola primaria del Sol levante è una parte vitale della prima formazione del bambino.

Il tempo dedicato al pranzo è abbastanza lungo, per cui i ragazzi hanno tutto il tempo di mangiare con calma, approfittando dell’occasione per stare insieme e socializzare.

Il pranzo diventa un momento educativo per gli studenti: socializzano tra di loro, imparano ad essere rispettosi e autosufficienti.

Alcuni alunni della classe hanno il compito di servire i loro compagni, mentre alla fine del pranzo tutti gli studenti, insieme, si occupano di ripulire, riordinare e riciclare i rifiuti.

Attività Extrascolastiche e Gite

Durante il periodo scolastico, le scuole organizzano diverse attività extrascolastiche, come escursioni nella natura, festival musicali e momenti dedicati allo sport.

Gli sport più popolari sono il baseball, calcio e in particolar modo le arti marziali, al punto da svolgere anche tornei a livello regionale tra le squadre delle varie scuole.

Come accade anche in Italia gli studenti degli ultimi anni di elementari, medie e liceo possono partecipare anche alla gita scolastica di fine anno che prevede un viaggio di più giorni in una località culturale o in montagna.

Se vuoi scoprire di più sulla cultura e società giapponese, resta aggiornato sul nostro blog!


Post più vecchio Post più recente