Tipi di Noodles

Tipi di Noodles

Quanti tipi di noodles conosci?

I noodles sono sicuramente uno dei piatti più popolari della tradizione culinaria asiatica, come abbiamo visto nel nostro articolo su cosa sono i noodles.

Nati più di 4000 anni fa in Cina, sono diventanti rapidamente uno degli ingredienti principali delle ricette asiatiche più famose.

Anche il Giappone non fa eccezione: la cucina nipponica ha utilizzato i noodles in tantisime ricette e modi diversi.

Sebbene in Italia siamo sicuramente esperti in materia di pasta e spaghetti, pochissimi italiani conoscono realmente quali e quanti tipi di pasta giapponese esistono.

Andiamo quindi a scoprirlo insieme in questo articolo!


Ramen

tipi-di-noodles-todoku-japan-ramen

Tutti amano i ramen noodle (ラーメン), forse il più famoso noodle giapponese: la pasta di grano sottile e spesso riccia o ondulata ha un colore leggermente giallo.

L'impasto è composto da farina di frumento, sale, acqua e kansui (una forma di acqua alcalina): a differenza di altri tipi di noodles, il ramen viene fatto lievitare prima di essere steso in pasta.

I ramen noodles vengono solitamente serviti in brodo, con una zuppa che può essere a base di brodo di pollo o maiale, alghe kombu, katsuobushi (fiocchi di tonnetto bonito essiccato), niboshi (sardine essiccate), funghi shiitake e cipolle.

Alcune tra le zuppe di ramen più conosciute sono:

  • La Zuppa Tonkotsu: tra le più popolari e classiche ricette di ramen. Solitamente di colore bianco torbido preparata con un brodo denso e corposo a base di ossa di maiale. Su Todoku Japan troverai una particolare versione di questo prodotto, appositamente creato per far gustare anche a tutte le persone vegane questa specialità giapponese, l'Hakata ramen vegano al gusto Tonkotsu.
  • Lo Shoyu Ramen: la più antica tra le ricette di ramen ed originaria di Tokyo. L'ingrediente principale per preparare questo brodo è la salsa di soia. Completano il piatto diversi condimenti come germogli di bambù marinati, cipolle verdi, il kamaboko (un tipo di surimi stagionato o pasta di pesce essiccata), le uova sode e i germogli di soia. Qui lo trovi nella sua versione vegana!
  • Miso Ramen: variante particolarmente apprezzata e famosa ad Hokkaido. Al classico brodo per ramen, si aggiunge una base di zuppa di miso: il tutto può essere completato con ingredienti a scelta come uova, mais, cavoli, semi di sesamo ed aglio.

Nel nostro blog abbiamo già parlato nel dettaglio del ramen. Leggi il nostro articolo "Cos'è il Ramen" se vuoi approfondire l'argomento!


Udon

tipi-di-noodles-todoku-japan-udon

Un'altra tipologia di noodles estremamente popolare e conosciuta molto bene anche in Occidente è quella dei noodles udon (うどん).

La loro caratteristica principale è quella di essere la tipologia di noodles con il diametro più spesso e corposo di tutti noodles giapponesi.

Questi noodles di colore bianco a base di grano vengono solitamente consumati saltati in padella o accompagnati da brodi e zuppe, come ad esempio nel nostro Kit per Curry Udon con ricetta.

In alcune ricette, prevalentemente durante il periodo estivo, gli udon vengono anche consumati freddi, accompagnati da diversi tipi di condimento.

Nella loro versione più semplice, puoi mangiare gli udon conditi con cipolle verdi affettate sottilmente ed una fetta di kamaboko.

Tra le varie versioni di questo piatto troviamo:

  • Kitsune ("Volpe") Udon: preparato e condito con aburaage zuccherato (fette di tofu fritte). Il nome proviene dalla credenza per cui l’aburaage sia il cibo preferito delle kitsune (ovvero le volpi).
  • Tanuki ("Procione") Udon: questa ricetta prevede la preparazione di una zuppa o brodo di udon, con l'aggiunta di fiocchi di pastella di tempura, la leggera ed ariosa frittura giapponese.
  • Yaki-udon: una ricetta molto simile alla preparazione degli Yakisoba: gli udon vengono saltati in padella, con un condimento a base di salsa di soia.
  • Miso-Nikomi Udon: celebre piatto originario di Nagoya. I noodles vengono cotti a fuoco lento nella zuppa di miso. Nel nostro store online trovi il kit completo con ricetta per cucinarli in modo davvero semplice direttamente a casa tua!

In questo nostro articolo trovi tutte le informazioni più importanti sugli udon!


Soba

tipi-di-noodles-todoku-japan-soba

Le tagliatelle di grano saraceno, chiamate soba (蕎麦), vengono appunto preparate con una miscela di grano saraceno e farina di frumento.

Sul mercato esistono anche soba preparati con grano saraceno al 100%: questi sono gli unici noodles giapponesi che anche le persone celiache possono gustare.

Molte varianti di ricette con soba sono simili nella preparazione ai piatti a base di udon: possono essere servite fredde oppure con una zuppa.

Lo Zaru-Soba è un piatto particolare a base di soba che viene raffreddato e servito su un vassoio di bambù con pezzetti di alga nori e cipolle verdi, quindi immerso in salsa tsuyu.

La soba viene tradizionalmente consumata durante lo Shogatsu, il Capodanno giapponese, una tradizione praticata ancora oggi come racconta il nostro fondatore Minato Takayama.

Questa tradizione viene chiamata Toshikoshisoba (年越しそば): dietro questa usanza vi sono tantissimi significati diversi, ma il principale è sicuramente la credenza secondo cui questa pratica allungherebbe la vita.


Yakisoba

tipi-di-noodles-todoku-japan-yakisoba

Lo yakisoba non va confuso con i soba: sebbene questo noodle contenga la parola soba nel suo nome, gli yakisoba sono in realtà spaghetti di farina di frumento, non di grano saraceno, solitamente saltati in padella.

All'aspetto queste tagliatelle sono simili al ramen e sono solitamente preparate con piccoli pezzi di porro ed altre verdure come cavoli, cipolle o carote.

Nelle ricette più classiche, gli yakisoba vengono serviti conditi con l'omonima salsa yakisoba, sale e pepe.

Secondo i propri gusti può essere condito con alghe aonori, beni shoga (zenzero rosso), katsuobushi e maionese.

Lo yakisoba è uno dei cibi di strada più popolari e tradizionali del Giappone: è molto facile vedere decine di persone consumare gli yakisoba ai matsuri 祭り (festival) o in fila allo yatai 屋台 (bancarella gastronomica).


Somen

tipi-di-noodles-todoku-japan-somen

I sōmen (素麺) sono sottilissime tagliatelle di farina di grano bianco.

Sono anch'esse molto usate nella preparazione di piatti freddi, e popolari soprattutto in estate.

Ci sono comunque anche ricette preparate nella stagione invernale, che prevedono somen serviti in una zuppa calda chiamata nyumen (煮麺).

Il modo più classico e semplice per servire i somen consiste nel raffeddare nel ghiaccio dopo la cottura i noodles ed immergerli nello tsuyu, una salsa a base di katsuobushi con un po' di cipolla, zenzero o myoga ミョウガ (zenzero giapponese).

Un modo molto particolare in estate per servire i somen è il Nagashi-sōmen.

I noodles vengono fatti scivolare nella loro acqua di cottura in lunghi canali inclinati ricavati dal bambù.

I commensali, seduti attorno a questi canali, "catturano" al volo con le bacchette i somen e li consumano immergendoli in salsa tsuyu.

Todoku ti offre pregiatissimi noodles somen fatti a mano da artigiani di Shimabara.


Hiyamugi

tipi-di-noodles-todoku-japan-hiyamugi

Gli Hiyamugi sono un particolare tipo di noodle che si differenzia dalle altre tipologie principalmente per la loro forma e spessore.

Nella loro consistenza e forma si posizionano a metà tra i somen e gli udon.

Gli hiyamugi sono infatti spaghetti di grano con un diametro compreso tra 1,3 mm e 1,7 mm.

Tutti i noodles più spessi di questa cifra rientrano nella categoria udon, mentre quelli più sottili sono considerati somen.

Si differenziano inoltre da udon e somen per il loro colore: gli hiyamugi infatti hanno la particolarità di essere multicolore, con noodles di colore bianco, rosa o verde.

Le ricette per cucinare gli hiyamugi sono invece molto simili a quelle di somen ed udon.

Scopri i coloratissimi hiyamugi di Itsuki nel nostro shop!


Shirataki

tipi-di-noodles-todoku-japan-shirataki

I noodles Konnyaku, più comunemente conosciuti come Shirataki (白滝), sono diventati molto popolari al di fuori del Giappone in tempi recenti.

Questo per le loro eccellenti proprietà benefiche e per essere un alimento particolarmente ipocalorico, adatto a diete dimagranti - scopri di più sulle proprietà benefiche degli shirataki.

Gli shirataki sono tagliatelle sottili e traslucide fatte con farina di konjac. 

Ricchissime di fibre e povere di carboidrati e calorie, hanno un sapore molto delicato, il che li rende estremamente versatili in cucina.

Sebbene gli shirataki possano essere cucinati in modi simili agli altri noodles, tradizionalmente sono più comunemente usati nel sukiyaki, nel nikujyaga ed in altri piatti stufati.

Nel nostro store trovi i pregiati shirataki di Koganezawa: assaggiali subito!


Harusame

tipi-di-noodles-todoku-japan-harusame

IMG_0168 flickr photo by ais3n. Creative Commons (BY-NC)

 

Harusame: chiamati "noodles di vetro" o "noodles di cellophane" in Giappone, sono noodles preparati con amido di fagioli o piselli, dal colore bianco ed opaco

Gli harusame sono usati spesso nelle insalate o nei piatti caldi.

Un altro uso frequente è per per realizzare adattamenti giapponesi di piatti cinesi e coreani.


Immaginavi ci fossero così tanti e diversi tipi di noodles? Quali sono i tuoi preferiti? Mandaci pure un Whatsapp per dircelo!

Post più vecchio Post più recente